Cerca
  • Luca Usai

Lento dietro: utile o pericoloso?


Ultimamente non se ne sente più parlare ma, questo esercizio, è stato tema di dibattito per anni.


Arriviamo subito al sodo e vediamo quando quando il Lento Dietro può effettivamente risultare pericoloso per un soggetto.

- Quando lo si esegue male

- Quando si ha una pessima mobilità di tutta l'articolazione della spalla


Nel primo caso il consiglio è quello di concedere alla spalla il massimo spazio subacromiale.

In questo video Klokov ce lo mostra nella maniera migliore.

Si può notare infatti la depressione e adduzione scapolare ben mantenuta e, durante l'esecuzione, come ruota lateralmente la scapola.

Braccio che parte intra-ruotato ma che resta extraruotato in tutto il movimento.


Un particolare molto importante è che non esegue praticamente la negativa lasciando cadere il bilanciere e gestendo giusto la traiettoria.

Questo è un Lento Dietro eseguito in sicurezza!


Nel secondo caso, qualora non aveste un'adeguata mobilità consiglio vivamente di lavorarci su, non tanto per eseguire il Lento (di cui si può fare tranquillamente a meno), ma per salvaguardarvi da futuri infortuni.


Ecco 3 semplici esercizi che migliorano la mobilità delle spalle: Link


Take-home messagge.

Definire il Lento Dietro un esercizio pericoloso a priori, a mio avviso, è errato. Se volete inserire il Lento Dietro all'interno di un workout allora fatelo come Klokov, rispettando l'articolazione della spalle.


Se non ci riuscite e sentite fastidio fate altro, anche perchè nel Bodybuilding nessun esercizio è fondamentale, come in linea di massima nessun esercizio è pericoloso a priori a patto che sia eseguito tecnicamente bene e rispetti la fisiologia articolare soggettiva. #lucausai #fitness #bodbuilding #lento #lentodietro #allenamento

67 visualizzazioni
  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram

©Copyright Luca Usai | Body Building Coach - P.Iva 01580070918 - Tutti i diritti riservati
Privacy - Realizzato da Laura Mereu Web Marketing